BHO : Butane Hash Oil

Nessun commento ancora

BHO

Il dabbing dei BHO è diventato molto popolare soprattutto tra le generazioni più giovani e oggi viene offerto sul mercato un numero sempre maggiore di dabs diversi.

Per chiarire un po’ le cose, abbiamo compilato un elenco di alcuni dei tipi più popolari di dabs che si trovano in giro in questo momento.

Butane Hash Oil (BHO)

Come abbiamo già detto, il BHO è probabilmente il più grande attore sulla scena dei concentrati.

Il processo di produzione del butane hash oil avviene riempiendo di fiori di cannabis un contenitore con una piccola apertura, immettendo il butano e raccogliendo il liquido risultante. Questa miscela viene quindi purificata per eliminare la maggior parte di butano possibile, normalmente attraverso un processo di riscaldamento o estrazione a vuoto.

Il prodotto finale è un concentrato di colore dorato che può contenere concentrazioni molto elevate di THC e di altri cannabinoidi. Il butane hash oil è di solito venduto con i nomi che trovi di seguito.

Shatter:

Il cannabis shatter è un tipo di BHO con una consistenza fragile, simile al vetro, che si rompe quando cade (come suggerisce il nome).

Molte persone pensano che lo shatter sia il tipo più puro di BHO per via del suo aspetto limpido, ma questo non è vero. Durante il processo di produzione lo shatter viene purificato (generalmente sotto vuoto) per rimuovere il butano.

A differenza di altri dabs, che vengono agitati o sbattuti con una frusta, lo shatter viene lasciato a riposare dopo la purificazione. Le sue molecole restano quindi indisturbate e rendono questo concentrato molto trasparente.

Wax:

La cera di BHO di solito ha una struttura molto appiccicosa e la sua consistenza può essere variabile. A differenza dello shatter, la cera non è trasparente. Di solito ha un colore bianco cremoso simile al miele o alla cera d’api.

Ciò è dovuto al fatto che le cere vengono solitamente agitate con una frusta durante il processo di purificazione. Questa operazione muove le molecole nel concentrato e ottiene un prodotto finale completamente diverso.

Il cannabis wax si può trovare in consistenze e densità diverse. Per esempio il crumble è una specie di cera con una struttura simile alla marmellata di mele usata per i dolci. C’è anche lo honeycomb, che è una specie di cera con forma simile a un nido d’api. Infine c’è il budder, che è una cera con una consistenza particolarmente densa e cremosa, simile al burro.

Live resin:

La live resin si sta rapidamente conquistando ottima fama per essere uno dei migliori nuovi tipi di BHO.

È realizzata con fiori freschi di cannabis (il normale BHO e i concentrati sono sempre fatti con fiori essiccati) che sono stati congelati subito dopo il raccolto e conservati a temperature moto basse durante l’intero processo di estrazione. Questo rende l’estratto molto potente e con una maggiore concentrazione di terpeni e aromi complessi.

ICE WATER HASH O BUBBLE HASH

Lo ice water hash, o bubble hash, è il tipo di dab realizzato utilizzando acqua ghiacciata per l’estrazione. Di solito si utilizzano i ritagli di cannabis congelati, si coprono con acqua ghiacciata e si agita la miscela per staccare il maggior numero di tricomi possibile dal materiale vegetale.

Fiori e ritagli vengono quindi rimossi dalla miscela, che viene poi passata attraverso diversi filtri per eliminare il maggior numero possibile di particelle fibrose della pianta.

Il prodotto finito viene quindi asciugato per produrre un dab granulare, facilmente manipolabile e comprimibile in blocchi più grandi.

Dato che è relativamente facile e sicuro da realizzare, lo ice hash è una bella alternativa per chi vuole fare il suo dab a casa propria.

ROSIN

Proprio come lo ice hash, il rosin è relativamente facile da fare. Questo fatto lo rende un’altra grande alternativa per chi è interessato a fare i propri dab. Il rosin è fatto comprimendo i fiori di cannabis tra due superfici calde e raccogliendo l’olio fine e dorato che viene così estratto dalle gemme.

I produttori su larga scala che lavorano sui mercati della cannabis legale utilizzano attrezzature specializzate per produrre rosin su larga scala, ma puoi farlo facilmente anche a casa tua.

Arrotola semplicemente un fiore di cannabis in una carta da forno e pressalo tra due superfici calde (come un tostapane o uno stiracapelli) per alcuni secondi. Poi rimuovi la carta forno dal fiore e raccogli la resina appiccicosa che si è incollata all’interno della carta.

OLIO CO2

L’olio CO₂ viene realizzato usando biossido di carbonio come solvente invece di butano o acqua. L’estrazione a CO₂ è un processo estremamente complicato che richiede attrezzature specializzate ma che produce un bell’olio ambrato, considerato uno dei più puri concentrati disponibili oggi sul mercato.

L’olio CO₂ è generalmente mescolato con glicole propilenico o glicerina alimentare per mantenerlo liquido a temperatura ambiente, ed è di solito vaporizzato in penne o vaporizzatori. Può anche essere congelato e usato per il dabbing con un normale strumento.

Fare BHO è sicuro?

No.

Fare BHO è un processo completamente diverso dal fumarlo. È possibile farlo in modo sicuro, specialmente se sei un esperto o se stai collaborando con un esperto per farlo, ma la quantità di rischio coinvolto è estremamente alta. Sbagliare in qualsiasi modo è estremamente pericoloso per il tuo benessere, e persino per la tua vita. Non fare Butane Hash Oil se è la tua prima volta.

Fare BHO da soli senza sapere cosa si sta facendo potrebbe non solo portare a danneggiare se stessi, ma anche se si sopravvive al processo, potrebbe anche danneggiare gli altri. Molti produttori di BHO alle prime armi pensano di aver fatto BHO in modo sicuro e fiducioso per far fumare gli altri, e poi si scopre che non hanno eseguito il processo di evaporazione in modo completamente corretto, e quindi hanno fatto inalare ad altre persone sostanze malsane. Non solo questo, ma dà anche al movimento BHO (per non parlare del movimento della Cannabis) una cattiva reputazione – che è qualcosa di cui l’industria della Cannabis non ha bisogno in questo momento.

Il processo di produzione di BHO è anche illegale nella maggior parte dei luoghi, quindi dovreste pensare a lungo e duramente se fare il vostro BHO valga davvero la pena di correre tutti i rischi che comporta.

Con l’avvertimento di cui sopra a parte, ci siamo impegnati a fornirvi le informazioni per fare il vostro proprio BHO. Se fatto correttamente, ci sono un sacco di aspetti positivi per fare il proprio BHO, e in definitiva è più sicuro per te (supponendo che tu sappia cosa stai facendo). Pertanto, le seguenti istruzioni sono fornite per coloro che sono interessati a fare il proprio BHO.

Prima di raccogliere gli ingredienti necessari per fare BHO, dovrai prendere una decisione informata su quale tipo di butano usare. Ci sono due tipi generali tra cui scegliere: Isobutano e N-Butano. Altri tipi di butano hanno probabilmente del propano mescolato. Anche se generalmente meno costoso, l’isobutano è spesso considerato più pericoloso e tossico dell’N-Butano. L’N-Butano, quindi, funziona meglio per questa ricetta. Non solo è più sicuro, ma funziona meglio per l’estrazione e non lascia residui nel prodotto finale.

Naturalmente, dovremmo anche prestare molta attenzione al tipo di Cannabis da usare per questa ricetta. Più alta è la qualità della Cannabis, più alta sarà la qualità del vostro BHO – l’importanza non può essere sottolineata abbastanza. La cosa migliore è usare Cime intere che siano fresche, essiccate di recente e passate attraverso l’estrattore.

Quale Cannabis si dovrebbe usare?

L’olio di grado A può essere ottenuto con una sola estrazione; l’olio di grado B può essere ottenuto con una seconda estrazione dopo aver macinato le cime .

INGREDIENTI:

  • Una lattina da 300 ml  di butano per 30 Gr di Cannabis ( Rapporto 10 / 1 )
  • Un tubo di estrazione
  • Un piatto medio in Pyrex
  • Un piatto grande in Pyrex
  • Un tappetino riscaldante elettrico
  • Un raschietto a lama di rasoio
  • Un contenitore per il concentrato
  • Un sistema di spurgo (opzionale)
  • Maschera e Guanti

ISTRUZIONI:

  1. Estrarre la Cannabis.
  2. Per prima cosa, riempite il vostro tubo di estrazione con la varietà che avete scelto.
  3. Evita che si formino sacche d’aria e assicurati che l’erba che stai usando sia estremamente secca.
  4. Riempite il tubo, impacchettatelo e ripetete l’operazione fino a quando non sarà pieno e senza aria.  ( Per meno materiale vegetale, usa un tubo più piccolo. )
  5. Poi, fissate lo schermo (o un filtro da caffè a rete) sul fondo del tubo.
  6. Tienilo sopra il piatto Pyrex medio, poi prendi il butano e metti l’ugello proprio sopra il foro superiore del tubo.
  7. Lascia che il butano fluisca nel tubo, poi aspetta fino a un minuto fino a quando il liquido comincia a gocciolare nel piatto in pyrex.
  8. Usare tante bombolette di butano quante sono necessarie. Lasciare che il gocciolamento continui per diversi minuti. Il liquido dovrebbe apparire di colore oro.
    Una volta completato il processo di estrazione, sarà necessario far evaporare il liquido in modo che il butano nocivo possa essere rimosso.
  9. Prendete il piatto grande in Pyrex e mettete quello medio al suo interno. Poi, metti dell’acqua calda nel piatto esterno più grande.
  10. Questo farà sì che il butano cominci ad evaporare, il che dovrebbe richiedere tra i quindici e i venti minuti.
  11. Sostituisci l’acqua calda come necessario per mantenerla calda. Per la vostra sicurezza, assicuratevi che ci sia molta ventilazione durante questo processo.

Spurgare.

  1. Lo spurgo è il processo per completare la rimozione del miele butano/olio di hashish.
  2. Usare un sistema di spurgo è il modo migliore per farlo, ma molte persone attente ai soldi preferiscono invece usare un tappetino riscaldante elettrico.
  3. Basta impostarlo a fuoco alto e poi metterci sopra il piatto medio in pyrex per un’ora o più.
  4. Guardalo attentamente , è finito quando l’olio smette di gorgogliare.
  5. L’olio di miele che ha cominciato a diventare vaporoso o torbido appare così a causa del butano intrappolato.
  6. Spurgarlo di nuovo per sbarazzarsi di tutto il butano.
  7. Un modo semplice per controllare se c’è ancora del butano è toccarlo con una fiamma – se prende, c’è ancora butano che deve essere rimosso.

Conservare l’olio.

  1. Usa il raschietto a lama di rasoio per togliere tutto l’olio dal piatto, e poi mettilo tutto in un contenitore concentrato.
  2. Finché rimane in un contenitore ermetico che rimane buio e fresco, il BHO può durare a lungo.
  3. Se conservato impropriamente, ci si può aspettare che la sostanza diventi secca, insapore e meno potente.

 


Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.